31,5Km

Due anni dopo, mi sono ripresentato al via in Via Calzaioli a Firenze in
mezzo al muccchio di eroi, veri atleti ognuno un campione nel suo piccolo
per avere anche solo il coraggio di prepararsi e affrontare quel colpo di
sparo che ti presenta davanti 100 km per arrivare al traguardo
Tranquilli, il mio era un semplice allenamento: sono così poco in forma che
da solo 30 Km non li farei mai, per cui c'ero anche io. Tanto per
motivarmi: fare da lepre all'amico Sauro – uno dei pochi lettori di questo
insignificante blog- al suo esordio, molto timoroso e
tentato di correr lento. Invece è giusto correre prudenti ma del proprio
passo. Mi sono divertito un casino a fare a scudiero. Certo che oggi era un
gran caldo, temperato da un bel vento fresco da nord che però soffiava
contro. Il vento spazza le nubi e i colori delle mie montagne oggi erano
veramente favolosi, nitidi e lucenti. Dura salita per Fiesole, saliscendi
massacranti, discesa fresca. Tante chiacchiere così per passare il tempo,
saluti agli amici che facevano da coreografici spettatori. La mia non-forma
si fa sentire al ristoro di Faltona e lascio il mio amico al suo destino
 proficuo ed emozionante (molto bene in salita con un ottimo 5h11 alla Colla,  un pò
in calo in discesa buona tenuta verso Faenza fino ad un buon 11h04).
Grande spettacolo, comunque. L'ho mai detto che una corsa del genere regala
emozioni così vivide che ogni maratoneti dovrebbe pensarci una volta nella vita?
Guardo la classifica finale, e vedo che Calcaterra – che
ho avuto l'onore di  salutare alla partenza cedendogli il posto al wc
chimico augurandogli un bel in bocca al lupo, e spiegando alla sua compagna
la strada per trovare il percorso di gara- ha demolito il record di
Ardemagni portandosi a 6h25' di risultato finale. probabilmente stimolato
dalla presenza di Di Cecco, all'esordio sui 100km e anche lui sotto
al recordo precedente con 6h28, staccato solo negli ultimi 20Km dal forte
tassista romano. Carlin come sempre prima in 7h45'. Sono degli alieni, dei
veri campioni.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

5 commenti

  1. anonimo

     /  31 maggio 2011

    Grazie Leo sei stato di grande aiuto mi hai davvero fatto sentire tranquillo,la mia gara è stata un pò condizionata da 8-10 minuti di fermata alla Colla perchè avevano smarrito il mio zaino con il cambio,quando lo hanno trovato mi sono messo la maglietta asciutta ma in discesa sentivo un pò le gambe dure quindi non ho forzato assolutamente,poi ho avuto una grande costanza senza quasi mai camminare tranne che hai ristori.Potevo segnare un bel 10.56 – 10.58 ma va bene cosi io come sai mi accontento e mi vivo dentro tutte quelle emozioni che mi avevi pre annunciato.Spero di vederti a Stia e al Ventasso o anche a qualche notturna carina.
    Ancora grazie e saluti
    Sauro    

    Rispondi
  2. anonimo

     /  31 maggio 2011

    Complimenti Sauro e complimenti Leonardo.
    Non essere riduttivo, quando dici che l'unico lettore è Sauro ? … Eh no, qui ti devo smentire, anche io mi annovero tra i lettori di questo tuo blog.
    Continuate così, voglio 'leggere' le vostre gesta.
    Bravo Sauro la tua tenacia e la tua forza ti hanno portato fino a Faenza, bravissimo hai fatto una grande gara. 
    In questo momento che sono fermo oramai da molto, troppo tempo il leggere questi post mi tengono alto il morale.
    Saluti
    Tiziano
    ASD Montemurlo

    Rispondi
  3. lonelyrunner

     /  31 maggio 2011

    grazie Tiziano per avermi rassicurato che i lettori saranno almeno tre o quattro . mi rendo conto di scrivere poco ma riprendendo solo ora l'attività non ho molte cose interessanti da dire. ti auguro di riprendere a correre quanto prima.

    Rispondi
  4. anonimo

     /  1 giugno 2011

    Grazie a te Leonado. 
    Io da lettore ti auguro di poter scrivere di più, così vuol dire che la tua preparazione e l'attività della corsa stà tornando sui livelli dei 'vecchi' tempi.
    Grazie per i tuoi auguri.
    Per adesso ci accomuna la MTB e quindi è per quello che tengo d'occhio anche i relativi post dove parli delle tue girate … peccato solo che siamo distanti perchè uscire in MTB da soli non è il massimo, sopratutto per la sicurezza.
    Ultimamente mi è capitato di andare sul Monte Cantagrilli una bella girata che consiglio anche a te, poi in questo periodo dove i grilli cantano e davvero particolare l'atmosfera che c'è lassù. Li la vista può spaziare sul 'tuo' Mugello, il Lago di Bilancino, la piana di Sesto, l'area di Prato e la zona di Agliana con Quarrata fino a vedere Pistoia. Insomma un bel vedere, e nelle giornate dove ha soffiato il vento e perchè no dove un bell'acquazzone ha ripulito l'aria dall'inquinamento è veramente un bel vedere. Anche a livello di animali è facile incontrare le calvanine e i cavalli 'selvatici'.
    Saluti
    Tiziano
    PS La prossima volta dico del tuo blog pure a questi animali così oltre ad avere lettori 'umani' ti puoi annoverare anche dei lettori 'animali'. Mi vado subito a studiare il mucchino ed il cavallino (le lingue di tali animali 😉 :-))) )
    Alla prossima e mi raccomando scrivi 😉

    Rispondi
  5. anonimo

     /  1 giugno 2011

    Opps. Leonardo 😉
    La tastiera si è mangiata la 'r'
    Ri-Ciao

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: