Magnalonga

Non è una gara, non è una marcia, non è (solo) trekking, non è competitiva, non è facile, non è dietetica. E’ la magnalonga, manifestazione eno-gastro-escursionistica che si svolge in Mugello il 1° maggio di ogni anno. Quest’anno partiva da Casole, frazioncina del comune di Vicchio. Ci si iscrive, ti danno da bere e iniziano a darti da mangiare…. poi si parte, si cammina in discesa, ci si aggroviglia nel fango. Dopo un pò , ho voglia di correre, dopo essermi mangiato un pò di schiacciata all’olio. Corro e salgo, il dislivello aumenta considerevolmente. Al ristoro successivo, pane salame e vino sangiovese alè!
Proseguo, resto da solo, mi ritrovo in quota a oltre 1000 metri. Una spettacolo, la nebbia se ne sta andando. Si scende, non c’è nessuno, io la natura il bosco e nient’altro. Supero il ristoro successivo in velocità, mi guardano manco fossi superman. Arrivo all’arrivo. Ho fatto 21Km, camminando molto in 3h45′ circa. Mi sento fresco. I miei amici camminatori giungeranno qui tra 2-3 ore. Vabbè, mi faccio un altro giro. Riparto da solo, guado fiumi mi districo tra i rami nel bosco, mi inerpico sui sentieri, comincio ad avvertire la stanchezza.

Ritorno al ristoro del salame. Il personale, a chiacchierare, mi guarda perplesso. "Non mi guardate in quel modo, non sono pazzo, anche se sto facendo il secondo giro, mi sto allenando". Non faccio in tempo a finire che mi ritrovo di nuovo pane salame vino e lattecacao tra le mani, e una bottiglia d’acqua che comincia a far caldo. Riparto, in vetta trovo di nuovo della gente. Mi fermo e chiacchiero un poco. Discesa, giù! Hop hop hop, guadare le pozze dei cinghiali non è facile, meglio aggirarle, sembrano sabbie mobili. Arrivo al ristoro che avevo saltato: "eh no, ora tu ti fermi!!" Formaggio e vino, non mangio ma bevo, e l’alcol mi dà nuove energie, e mi rifiondo giù doppiando quelli che camminavano con me all’inizio. Ultimo ristoro, e arrivo. Gli amici mi stanno aspettando, addento delle penne alla carrettiera emi riposo al tavolo: ho fatto la mia ecomaratona personale, quasi sotto casa. L’orchestra suona musiche di Augusto Daolio, cui la manifestazione è dedicata, era pure pittore. Sorrido, e mi godo la mia giornata.

Traccia GPS: http://www.giscover.com/tours/tour/display/5515
Foto e altimetria :
picasaweb.google.it/l.magazzini/TrailDeiPittori

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: